Soluzioni e suggerimenti su come progettare la vostra casa

Se state cercando soluzioni pratiche e suggerimenti su come progettare la vostra casa, questo articolo fa per voi.

 

Vi fornirò consigli pratici su tre aspetti chiave:

  • Progettazione
  • Illuminazione
  • Colori

Alcuni impiegano molto tempo per progettare la casa dei loro sogni, nonostante sappiano con esattezza come desiderano ogni ambiente e quale atmosfera debba caratterizzarlo.

Riflettere su tutte le possibili necessità sin dall’inizio, cercare di conoscere i costi in anticipo, stilare elenchi e disegnare le planimetrie: un compito che può apparire difficile ma che si rivela di fondamentale importanza a lungo termine.

E’ raro che grandi lavori di ristrutturazione non comportino imprevisti, ma, anche in questi casi è importante mantenere la situazione sotto controllo.

Ai Clienti offriamo il nostro sistema “extra inclusi”, che permette loro di avere un preventivo con prezzo fisso.

 

PROGETTAZIONE D’INTERNI

Per essere certi che la progettazione di un ambiente risponda a criteri di funzionalità, occorre partire dagli elementi di base. Questo comporta la definizione della distribuzione interna, la progettazione dell’impiantistica, del genere di illuminazione, la scelta del tipo di soffitto, della pavimentazione, dei rivestimenti delle pareti e del tipo di infissi; significa, inoltre, determinare cosa può essere migliorato e come. Il risultato di questa analisi ci fornirà gli elementi base su cui intervenire.

Ci sono alcune semplici ma fondamentali domande da porsi mentre si pensa alla progettazione del propria casa.

Alcune di queste sono:

  1. Quanto tempo si prevede di vivere in questa casa?
  2. Ci sono o ci saranno in futuro bambini?
  3. Quante persone restano in casa tutto il giorno?
  4. Quali sono le esigenze individuali di ciascun membro della famiglia? E’ probabile che queste esigenze cambino?
  5. Quale è il numero di stanze minimo di cui pensate di aver bisogno?
  6. Se state riprogettando le camere, l’illuminazione degli ambienti è quella giusta?

Queste sono alcune domande semplici ma molto importanti affinchè la vostra progettazione e successiva ristrutturazione risponda a pieno ai vostri gusti ed esigenze.

Mentre si progetta un appartamento è fondamentale tenere a mente il tetto massimo della spesa. Questo dato permetterà all’architetto o interior designer di poterlo ottimizzare al meglio e comprendere, insieme a voi, dove ha senso risparmiare e dove no. Il risultato sarà una casa su misura in tutti i sensi.

Avendo esaminato con attenzione i punti sopracitati, vi sarete fatti senza dubbio, un’idea più chiara del vostro ideale di casa.

 

ILLUMINAZIONE D'INTERNI

Un’efficace illuminazione interna può modificare la percezione delle dimensioni di un ambiente, sottolineando gli elementi positivi e relegando in secondo piano gli altri elementi.

Molti considerano l’illuminazione artificiale una riproduzione di quella naturale e le riservano un ruolo di secondo piano. In realtà un sistema di illuminazione in grado di fornire una luce adeguata ad ogni ora del giorno, deve fondarsi su un sapiente equilibrio tra i due tipi di luce, un equilibrio che contempli, quando è necessario, il sovrapporsi discreto dell’una e dell’altra.

La luce naturale

La luce naturale si presenta sotto varie forme e con una diversa intensità: dal blu del cielo terso al grigio plumbeo delle giornate uggiose, dal chiarore del primo mattino al porpora del crepuscolo fino al bagliore accecante della neve d’inverno.

In ognuno di questi momenti, l’interno di un appartamento si presenterà con sfumature diverse, per questo è importante visitare un ambiente in tutte le possibili condizioni di luce prima di scegliere gli abbinamenti di colori e l’arredo.

La luce artificiale

L’uso della luce artificiale anche durante il giorno può risultare più piacevole se la fonte luminosa è mascherata. Pertanto, può essere utile posizionarla dietro a mantovane o alla cornice di una finestra, lungo il perimetro di una stanza o dietro un mobile di grandi dimensioni.

L’illuminazione artificiale rientra in tre distinte tipologie:

  • Illuminazione generale o di sottofondo
  • Punto luce per lo svolgimento di attività specifiche
  • Illuminazione con funzione decorativa o finalizzata a mettere in risalto determinati elementi.

In teoria ogni ambiente dovrebbe comprenderne due di queste.

 

COLORI

Il colore rappresenta per un ambiente ciò che la luce è per il giorno.

Si tratta dell’elemento decorativo più immediatamente percepibile e più versatile e, non a caso, a seconda delle scelte cromatiche, un ambiente può risultare caldo o freddo, rilassante o stimolante, armonioso o disarmonico, accogliente o impersonale.

Il colore può anche alterare la percezione delle dimensioni effettive di una stanza. In breve la scelta dei colori è parte fondamentale di qualsiasi intervento decorativo e, quindi, di ristrutturazione.

La scelta dei colori

La maggior parte delle persone ha bisogno di un periodo di apprendistato per sviluppare una propria sensibilità per il colore. Il modo più semplice per riuscire in questo obiettivo è osservare con attenzione ogni combinazione che ci attrae, analizzandone i colori.

Un esperimento utile può consistere nel trarre ispirazione da tutto ciò che attrae il vostro sguardo e, come è ovvio, soprattutto i colori della natura.

Pensate ai colori di un paesaggio campestre, di una foresta, di una montagna, del cielo o del mare.

Quale tra queste combinazioni vi attrae di più?

Un’altra fonte di ispirazione per abbinare i colori è rappresentata dalla propria disposizione d’animo.

Spazialità e colore

Gli esempi che propongo di seguito illustrano come un piccolo appartamento possa sembrare più spazioso grazie a giustapposizioni cromatiche differenti in ogni ambiente.

In sostanza, giocando con i colori si può alterare la percezione visiva delle dimensioni di una stanza.

  • I colori forti e caldi, come il rosso o l’arancione scuro, danno l’impressione di una maggiore vicinanza delle pareti e dunque di uno spazio più piccolo.
  • I colori freddi dilatano lo spazio e le pareti sembrano distanziarsi soprattutto se pavimento, pareti e soffitto sono in relazione cromatica reciproca in modo da costituire un tutto armonico.
  • Un corridoio sembrerà meno lungo e stretto se i muri che lo delimitano sono dipinti in colori caldi.
  • Uno spazio di piccole dimensioni sembrerà più ampio se tutte le superfici sono dipinte con lo stesso colore chiaro e i muri risultano inondati di luce.
  • Un soffitto sembrerà più alto se realizzato in un colore più chiaro rispetto alle pareti.
  • L’impressione di eccessiva altezza dei soffitti sarà corretta da una modanatura posta a circa un metro e mezzo da terra che correrà tutt’intorno alle pareti; la zona la di sotto della modanatura sarà di una tonalità di colore più scura di quella superiore, creando in tal modo l’effetto di uno zoccolo.

Non dovete preoccuparvi troppo, infine, di come accostare i colori, dato che anche in natura non sono abbinati in modo rigido.

Dovete cercare esclusivamente di creare armonia fra loro, in modo che la casa risulti accogliente e piacevole per voi ed i vostri cari.