COME RISTRUTTURARE LA PROPRIA CASA SENZA RENDERSI LA VITA
IMPOSSIBILE: ISTRUZIONI PER L'USO


Se decidessimo di stilare una classifica delle cose comuni che agitano i nostri sonni, la decisione di ristrutturare la propria casa ne occuperebbe i vertici.
Più che lasciare il posto ad una squadra di persone serie e competenti che limitatamente nel tempo realizzeranno la nostra nuova casa, sognamo scene apocalittiche: immaginiamo di consegnarla nelle mani di
barbari che saccheggieranno la nostra dimora, lasciando, al posto di una nuova casa accogliente, solo fumanti rovine.
Fortunatamente non è così. Esistono molte imprese edili capitanate da persone serie che svolgono il proprio compito con coscienza e noi riteniamo di fare parte di questo gruppo.


L'ACCOGLIENZA: cambiare volto alla casa che ha racchiuso parte della nostra vita non è mai un'operazione solo pratica: quasi sempre, dietro la voglia di nuovi spazi e nuovi colori c'è il desiderio di un cambiamento più
profondo ed interiore. Saper riconoscere questo desiderio con empatia ed accoglienza crea un' atmosfera di complicità in grado di liberarsi da una prima ansia, l'estraneità.


LA COMPETENZA: la maggior parte arriva alla nuova idea di casa anche carpendo immagini qua e là, da riviste, case di amici, trasmissioni tv. Non sempre tuttavia vale la regola del "copia e incolla" ed il nostro
compito è anche quello di rendere unica la vostra casa, armonizzando forme e colori nel contesto in cui abiteranno.


LA CERTEZZA: avere la certezza di abitare la nuova casa in un tempo breve e circoscritto è sicuramente quanto di più desiderato dalle persone che incontriamo. Tuttavia quando dichiariamo, dandone prova anche
attraverso severissime penali, di avere necessità di poche settimane per consegnare la nuova casa, dagli occhi fuori dalle orbite comprendiamo di essere scambiati per marziani o folli. Forse perchè è consuetudine di molte imprese edili acquisire più cantieri di quanti non sia possibile gestirne, sta di fatto che facciamo fatica a far capire che si è di fronte a persone normalissime che hanno semplicemente rispetto del proprio e dell'altrui tempo nella stessa misura.


LA CREATIVITA': nella casa tutti ricerchiamo l'armonia ed ognuno secondo la propria personalità vorrà abitarla in maniera diversa. Insieme affrontiamo la ridistribuzione degli spazi, la disposizione degli arredi ed il colore che, al pari delle note musicali, si comporrà in infinite "melodie", contribuendo a creare l'ambiente ideale, il vostro mood . Il rifugio ideale dove rilassarsi e ricaricarsi per affrontare il mondo fuori.


LA BIOCOMPATIBILITA': per molti di noi abitare una casa bella è anche sinonimo di abitare una casa sana, ristrutturata in armonia con la natura, attraverso la ricerca di materiali bioedili, ecocompatibili e tecniche come il feng shui, antica arte dell'abitare che affonda le sue più antiche radici nella mitologia cinese. IL FENG SHUI, attraverso la conoscenza dei cinque elementi – legno, fuoco, terra, metallo e acqua – ci ricorda
che per mezzo della loro interazione possiamo favorire la presenza di energie positive nei luoghi in cui viviamo. Dall'armonia ed equilibrio di questi cinque elementi fluisce l'energia vitale che deve poter scorrere all'interno
della casa in modo armonioso, attraversandola senza trovare ostacoli. Anche i colori, combinandosi secondo precise leggi, daranno vita a sfumature che attraverso le proprie vibrazioni produrranno benefici effetti sul
nostro organismo


IL RISPETTO DELLE REGOLE: avere a cuore la vostra casa significa in primis avere rispetto per le norme che regolano e disciplinano il "come realizzare" la nuova casa. La prima regola è "entrare in punta di piedi" negli edifici abitati da persone che non hanno scelto di rovinarsi la vita con i lavori dei vicini condomini. La seconda è "rompere", nel senso più letterale del termine, solo al mattino quando la maggior parte è fuori per lavoro o per studio, lasciando riposare le orecchie delle nostre involontarie vittime anche dopo la pausa di silenzio prevista dalla legge. Ma il rispetto per gli altri passa innanzitutto attraverso il rispetto per noi stessi ed i nostri collaboratori, onorando l'orario di lavoro previsto, assicurandoci per tutti i pericoli a cui veniamo esposti e soprattutto scegliendo prodotti che inquinino al minimo.


LA REGIA: pur avvalendosi dell'opera di artigiani capaci e di esperte maestranze, la regia deve essere concentrata nelle mani del direttore di cantiere che saprà sempre gestire la coralità degli interventi, senza
perdere di vista il progetto nella sua globalità. Al pari di un direttore d'orchestra, egli indicherà a ciascuno degli orchestrali il momento in cui "attaccare".


IL RISPETTO DEI VOSTRI SOLDI. Sono tempi di crisi e mai come ora il rispetto per il vostro denaro è pari al rispetto per la fatica da affrontare. Tuttavia non bisogna lasciarsi prendere la mano ed offrire costi bassi per
sbaragliare la concorrenza, finendo per offrire un prodotto composto da materiali di basso profilo che dopo poco tempo si paleseranno per quello che sono stati acquistati. Così è preferibile non farsi abbagliare da facili profitti e mantenersi fermi sul punto della qualità: qualità del personale specializzato in grado di certificare le proprie opere, qualità dei materiali utilizzati per compiere il lavoro richiesto.


LACASADENTRO cerca ogni giorno di onorare questi principi, stabilendo un contatto che dia anche un senso alla lunga giornata di lavoro ed affrontando le difficoltà che si presentano con il sorriso, consapevoli del fatto che per ognuno di noi, come scrive il poeta K. Gibran, "la Casa è il nostro Corpo più Grande. Essa vive nel Sole e dorme nei silenzi della Notte, e non è priva di Sogni"

< Indietro